11 Followers
10 Following
Patricija

Gatta ci cova

Currently reading

Hitler
Ian Kershaw, A. Charles Catania
Gli Impiegati
Honoré de Balzac
Lettera al padre - Franz Kafka, Italo Alighiero Chiusano, Francesca Ricci

Kafka si rivolge a un Monumento. Perché la figura del padre è monumentale. Lo è nell’aspetto, lo è nel senso di forza che trasmette, lo è per quel suo essere rigoroso e inamovibile. Lo è per importanza.

È una lettera d’amore e una dolorosa supplica d’amore. È un’accusa di manchevolezze sue e del padre, e la ricerca di giustificazione per entrambi. È un’assoluzione e una richiesta di perdono. È un regolamento di conti. Uno scontro e un confronto fra due essenze antitetiche.

 

"Naturalmente nella realtà le cose non possono essere calzanti come gli esempi della mia lettera, la vita è più che un gioco di pazienza; ma con la correzione che deriva da questa impostazione, correzione che né posso né voglio sviluppare ancora nei dettagli, si è secondo me raggiunto un qualcosa di così vicino alla verità che un pochettino può tranquillizzarci entrambi e renderci più facile il vivere e il morire".

 

E io mi sento colpevole com’avessi profanato l’intimità del silenzio.