11 Followers
10 Following
Patricija

Gatta ci cova

Currently reading

Hitler
Ian Kershaw, A. Charles Catania
Gli Impiegati
Honoré de Balzac
Nella casa della gioia - Franz Werfel, Cristina Baseggio

In via del Camoscio c’è una casa che alle dieci della sera inizia ad animarsi. Lì vi si ritrova Il meglio della società cittadina: alta aristocrazia, pezzi grossi della finanza, dell’industria, militari, politici, personaggi di spicco vari. Le “ragazze” indossano vestaglie svolazzanti e trasparenti. Valeska veste addirittura un abito da ballo; Ludmilla, una gonna al ginocchio. Il pianista, un tempo enfant prodige, suona. Controllano e amministrano la casa e le sue “abitanti” Edith e Maxi. E anche quella notte sarebbe “stata una notte come tutte le altre, se non l’avessero incisa due avvenimenti importanti.” Avvenimenti così importanti da segnare l’uno il destino della casa di via del Camoscio, l’altro quello del mondo.

 

P.S. La traduzione. So di essere un caso disperato. Forse sono affetta da “eufonicafobia”. Quando trovo sul mio viale narrativo una d eufonica inciampo. E m’innervosisco. Tanto. Alla terza mi vien voglia di cambiare strada. Ho resistito. Ma che fatica! Qui solo tre esempi che bastano a rendere l’idea.

… ad ordinare…

... ed avvinazzata…

… od acquavite…

Peccato, perché Werfel è una penna che merita attenzione.