11 Followers
11 Following
Patricija

Gatta ci cova

Currently reading

Hitler
Ian Kershaw, A. Charles Catania
Gli Impiegati
Honoré de Balzac
La brughiera - Thomas Hardy, Ada Prospero, Attilio Bertolucci

Il concetto tragico che Hardy ha della vita è qui, nella tetra e selvaggia brughiera di Egdon, luogo immaginario che racchiude in sé le asperità e le incertezze della natura e dell’esistenza umana.

Protagonista e spettatrice è la brughiera di Egdon, dove le stagioni passano, i destini s’incontrano, si attraversano e si compiono.

Nella lentezza dello svolgersi del tempo, una figura si staglia lassù, sul poggio. Immobile, come il colle su cui posa. È lei, Eustacia, selvaggia come la natura che la circonda, bella come una dea, capelli neri e anima in tempesta. Diversa dalle altre donne di Egdon, sgradita come una strega. In questo luogo desolato, il suo unico desiderio è essere amata. Amata alla follia. L’amore era per lei l’unico cordiale che potesse distruggere la divorante solitudine delle sue giornate.”

Non brama un innamorato, auspica l’amore.

Nella brughiera, in questo melodramma carico di passioni e debolezze umane, si consumano amori e rancori fra i sogni di chi torna per restare, e i miraggi di chi ne è prigioniero e anela di fuggire.

Il fato, intanto, tesse la sua tragica tela.