11 Followers
11 Following
Patricija

Gatta ci cova

Currently reading

Hitler
Ian Kershaw, A. Charles Catania
Gli Impiegati
Honoré de Balzac
La fortuna dei Rougon  - Émile Zola, Sebastiano Timpanaro

“Io voglio spiegare come una famiglia, un piccolo gruppo di persone, si comporta in una società, sviluppandosi per dar vita a dieci, a venti individui che, a prima vista, sembrano profondamente diversi, ma che, analizzati, si rivelano intimamente connessi gli uni agli altri. Come in fisica la gravità, così l’eredità ha le sue leggi.” Così nasce la discendenza Rougon-Macquart, individui caratterizzati da appetiti insaziabili, da ambizioni prepotenti, e da tare ereditarie che si tramandano e si modificano in base all’ambiente e alle esperienze. Zola lavora tre anni per dare il via al ciclo dei Rougon-Macquart. Studia le teorie di Darwin e del dottor Lucas, si documenta sull’alcolismo consultando gli scritti del dottor Magnan, sul linguaggio e il comportamento degli operai studiando Poulot. Per raccontare la miseria della classe operaia, ricorre a trattati sociologici di autori come Simenon, Leroy-Beaulieu, Manuel. Tutto questo gli servirà per caratterizzare i personaggi, figure memorabili di grande impatto emotivo.

 

Ambientato in Francia, nell’immaginaria città di Plassans, durante il Secondo Impero, ci si trova di fronte una famiglia che si fa società e perciò Storia. Alcune pagine sono di una bellezza disarmante.